EMILIA ROMAGNA

Cascata del Golfarone: un angolo segreto nell’Appennino reggiano

scritto da  A N G E L A

giugno 2020

Le mie gite in appennino risalgono ai tempi del campeggio con il gruppo della parrocchia, sono passati decenni ma credo di aver vissuto delle vacanze indimenticabili senza mamma e papà. Sono stata sempre un po’ riluttante ad andare sulle montagne della mia provincia per il semplice fatto che la strada che si deve percorrere non è delle più scorrevoli, è piena di curve e per fare una cinquantina di km si impiegano ore. Si arriva a destinazione che è già ora di rientrare a casa.

CASCATA DEL GOLFARONE 2
TORRENTE SECCHIELLO

Ci siamo ricredute sulla bellezza del nostro territorio montano.Le restrizioni Covid ci hanno invogliate ed esplorare più a fondo i punti di maggior interesse vicino a  casa. Ogni luogo è unico, non può essere paragonato altri posti ed è così che io ed Eleonora stiamo cercando di ri-scoprire destinazioni meno note della provincia di Reggio.

Non per forza si devono macinare migliaia di km per saziare la nostra sete di viaggiare. A breve distanza da casa stiamo raggiungendo dei luoghi incantevoli.E così è accaduto lo scorso week-end. Come nel nostro stile di viaggio, volevamo andare all’avventura, ne volevamo vivere una in tutti i sensi. In poche ore programmiamo un ” trekking” alla cascata del Golfarone con i nostri piccoli, ponendo attenzione sulla difficoltà di tale escursione.

FOTO RICORDO
FOTO RICORDO

Nessuna delle due c’era mai stata prima, non ne avevamo mai sentito parlare ed eravamo davvero curiose. Una cascata nel nostro appennino? Mah…chissà come sarà.Vedrai che sarà una pozza d’acqua ci siamo dette soridendo. Ammettiamo…snobbiamo un po’ il nostro Appennino perchè  non ha le montagne alte, non ci sono casette in legno e i paesini non ricordano quelle del Trentino in cartolina.

Dopo aver visitato questo ” locus amoenus” perchè solo così si può definire questo gioiellino nascosto tra i nostri monti siamo ancora più decise a condividere con voli le nostre scoperte, consigliandovi sentieri e luoghi insoliti del territorio emiliano.

CASCATA DEL GOLFARONE 8

Dopo un’ora di viaggio si giunge in località Calizzi, troverete sulla sinistra un pezzo di careggiata in cui si possono parcheggiare le auto. Il sentiero è nascosto tra la vegetazione ma con un po’ di attenzione vedrete un cartello con dei divieti, da lì inizia la camminata, semplice , con qualche saliscendi ma tutto abbastanza fattibile anche con dei bimbi.

CASCATA DEL GOLFARONE 3
GUADARE IL FIUME, CHE AVVENTURA!

Appena arriverete sulle rive del fiume Secchiella vi sembrerà di essere stati catapultati in un paradiso naturale: alberi e verde intorno, acqua che scorre forte  e grazie ai raggi solari  in alcuni tratti ha dei riflessi verdi. Il senso che si avverte appena giunti qui è di pace profonda. Occorre guadare il fiume e dopo un centinaio di metri, come nelle più belle scoperte che si fanno in natura vedrete davanti a voi una meravigliosa cascata, piccola ma di gran effetto. Avvicinandosi sempre più alla base della cascata si sente il fresco che vi avvolgerà e, sopratutto nelle giornate afose venire qui permetterà di godere di un gran refrigerio.

CASCATA DEL GOLFARONE 9
SCENARIO CASCATA

Al mattino non c’è un gran afflusso di gente mentre al pomeriggio diversi gruppi arrivano per trovare un angolino di pace. Inutile dire la quantità di foto che si possono scattare.Noi ci siamo sbizzarrite con la nuova macchina fotografica di Eleonora.

CASCATA DEL GOLFARONE 6
I NOSTRI PICCOLI AVVENTURIERI

Portate con voi un paio di scarpe da ginnastica di ricambio, vi serviranno per non scivolare in acqua durante la ” traversata” del torrente.Essendo l’acqua gelata vi aiuteranno a sentire meno freddo ai piedi.

I bambini ovviamente non volevano rientrare, per loro è stata una giornata degna di Indiana Jones, lo scenario e la pace del posto hanno fatto il resto…che dite?

Se vi è piaciuto come articolo che aspettate….salite in auto e regalatevi una giornata di relax alla Cascata del Golfarone!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...