AUSTRALIA

Sydney, una città che profuma di libertà

scritto da   A N G E L A

Ognuno di noi coltiva un sogno nel cassetto e nella mia wishlist interminabile, andare dall’altra parte del mondo era in cima ai miei desideri da sempre.

Biglietto in mano e una valigia carica di emozioni per il viaggio che mi apprestavo a fare, avrei attraversato il globo e visitato luoghi che avevo sempre visto in tv o sulle riviste di viaggi, in attesa dal dottore o ben esposte in edicola.

Un viaggio che volevo da tempo e che aveva creato in me una rivoluzione di emozioni a cui non riuscivo a dare i nomi giusti: PAURA, ECCITAZIONE, ANSIA, CURIOSITA’. Un mix pazzesco, come sarebbero stati i i miei giorni a Sydney.

IMG_0859

Per mancanza di tempo ci siamo concentrati solo su Sydney, si lo so, tante persone mi hanno detto: “ Ma come vai in Australia e non visiti tutti i luoghi più famosi?” No, purtroppo no ma direi che solo questa città può bastare come prima volta in una terra lontanissima quale l’Australia, reduce da soste di viaggio che prevedevano un pit stop ad Hong Kong e 10 giorni alle Fiji.

A differenza di come io e mio marito viaggiavamo ( prenotando principalmente in hotel di medio livello o in guest house e occupandoci noi stessi del booking dei voli, calcolando tutti gli scali previsti dai voli ) in questa occasione speciale ci siamo affidati ad un tour operator, solo per la prenotazione degli alloggi e dei voli. Volevamo goderci questa vacanza senza pensieri e preoccupazioni. Di questo non ce ne siamo pentiti ma l’emozione di crearti un viaggio fai da te non ha eguali, ve lo assicuro.

Arrivati da un volo di quasi 6 ore che dalle piovose isole Fiji, un paradiso in terra come potrete immaginare, ci catapulta in una città baciata da un sole meraviglioso e appena usciamo dall’aereoporto inizio a sentire odore di libertà.

IMG_0967

Come appare la città?

Sydney è immensa, per i parchi, per gli spazi, per la gente che tutti i giorni transita dal centro e per le attrazioni principali. E’ verde, verdissima, piena di fontane dove fermarsi a ricaricare le borracce di acqua.

IMG_0928

Ci siamo fatti trasportare dal nostro istinto, non abbiamo seguito percorsi precisi, osservavamo la gente e seguivamo i gruppi più numerosi. Di certo sarebbero andati in qualche luogo interessante. Abbiamo macinato km e km, questo è il ricordo più forte che ho di quei giorni, abbiamo voluto muoverci liberamente senza utilizzare mezzi pubblici, così da assaporare tutta la bellezza di questa città. Ci siamo fermati ad osservare la metropolitana di superficie che scorreva sopra di noi mentre esploravamo la città.

IMG_0953

Sydney, affacciata sulla costa sud-orientale, non è la capitale ma è la più conosciuta al mondo anche grazie all’Opera House, Il simbolo di Sydney per eccellenza : un imponente centro polifunzionale dedicato alle arti e alla musica. Ogni anno tantissimi visitatori arrivano qui per assistere a concerti e spettacoli.

IMG_0989

Ciò che ti colpisce di Sydney è il fatto che gli abitanti vivano molto all’aria aperta, grazie alla posizione geografica, che garantisce un clima mite tutto l’anno, gli australiani di qui ne hanno fatto un tratto distintivo. Infatti la città è piena di parchi, giardini e ciclabili su cui andare in bicicletta o camminare. Tante sono le attività organizzate all’aperto. Le famiglie pranzano nei parchi, su panchine o su teli improvvisando pic nic della domenica mentre i bambini corrono sui prati e le risate risuonano nell’aria. E’ proprio un modo diverso di concepire la vita al di fuori dalle mura domestiche.

IMG_0990

Un giorno mentre camminavamo nei pressi dell’Opera House all’improvviso è partita una canzone da un amplificatore, in meno di un minuto un gruppo numeroso di ragazzini, circa 30 iniziano a ballare scatenati su un palco. Così, da nulla si crea una folla intorno a loro, tutti ballano e battono le mani, il ritmo coinvolge tutti, dai bambini agli anziani. Una vera esplosione di felicità!

Il polo di attrazione della città è l’immenso porto naturale, punto di partenza ideale verso ogni zona della città, in ferry o a piedi. A poca distanza, infatti, si trovano il caratteristico quartiere di The Rocks, Darling Harbour, Sydney Cove e King’s Cross, la zona dedicata al divertimento e alla vita notturna.

IMG_0951

Le nostre giornate iniziavano con una colazione molto veloce, ci hanno spaventato i prezzi di una semplice brioche con caffè, in confronto i ristoranti etnici, che abbiamo frequentato a tutti i pasti, avevano cifre ben più in linea con i nostri europei. Poi iniziava la camminata verso i quartieri intorno al Darling Harbour, zona ricca di ristoranti, locali che si riempivano automaticamente dalle 17 del venerdì pomeriggio con persone di ogni età ed estrazione.

The Rocks è considerato un po’ il centro storico di Sydney, se così si può dire, visto che ha solo 200 anni circa, dove le strade sono strette e acciottolate e le case e i cottage che vi si affacciano sono di pietra. 

IMG_1006

Quando visitare Sydney?

Sydney è visitabile in ogni parte dell’anno, il clima è magicamente mite per 365 giorni. Un mio ricordo di questa città?

Non ne ho uno in particolare ma se chiudo gli occhi le sensazioni che provo sono: BELLEZZA, SOLE, LIBERTA’ , COLORI e tanto verde!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...