Una giornata a Leolandia

agosto 2017


Cosa fare e dove andare con i bimbi in giornata alla fine di agosto? giusto per non ricordare ancora le vacanze estive appena terminate e sfruttare gli ultimi giorni di ferie….beh…Leolandia sicuramente è un parco giochi adatto a famiglie con bambini piccoli. Rispetto ad altri parchi comunque bellissimi, Leolandia è più a misura di bambino piccolo,i giochi sono più adatti all’età e le file sono fattibili in un tempo medio di attesa e l’ideale per visitare il parco è, come per tutti i parchi d’Italia, la primavera.In estate fa troppo caldo e d’inverno è chiuso a partire dalla metà di Novembre.20180817_11493720180817_123005

Abbiamo deciso di portare in gita i bimbi come premio di fine estate, approfittando dei biglietti presi con i punti conad, siamo riusciti a risparmiare un bel po’ di soldi, considerando che non costano poco, anzi…..ma lo sapevamo e alla fine siamo riuscite a contenere le spese di viaggio, pranzo e divertimenti per i bimbi.
Il parco ha attrazioni per bambini che vanno dai 2 anni fino a noi adulti, all’ingresso di ogni attrazione c’è un tabellone con segnalato chi può accedervi facendo riferimento all’altezza dei bambini, se deve essere accompagnato o libero di fare il gioco da solo.
Ci sono i classici trenini, giostre con i cavalli, con le rane, che abbiamo trovato particolarmente divertente perchè la giostra è composta da  rane saltellanti che, ogni tot di tempo compiono un salto e si avverte una leggera vertigine, non spaventosa ma divertente. Altrettanto divertenti, sono gli spazi con fontane e spruzzi d’acqua, dove i bambini potevano correre, bagnarsi, divertirsi come matti e combattere la calura di agosto. Quel giorno faceva un caldo pazzesco, era il 24/8 e vi assicuro, la calura era tanta, quindi ricordatevi di portare tutto l’occorrente per farli giocare con l’acqua (costume, asciugamano e cambio pulito).
I nostri bimbi sono letteralmente impazziti, forse è stata l’attrazione che mio figlio ha amato di più. Molto piacevoli sono i nebulizzatori che si trovano lungo le ringhiere del parco, o le transenne che delimitano le aree giochi, danno un immediato sollievo facendoci percepire meno il caldo e i bambini si divertivano a passarci in mezzo.

Sono riprodotti in scala reale la casa di Peppa Pig, secondo me l’attrazione più visitata, perchè, diciamolo, eravamo curiosi anche noi grandi di poterla vedere e anche l’automobile di Papà Pig.20180817_113459


La fila qui è stata la più lunga, circa un quarto d’ora di attesa e appena entrati Alessandro si è fiondato verso la televisione. Sembrava tutto come nel cartone: dai mobili, oggetti presenti, alle stanze, agli spazi. Non poteva mancare all’uscita la classica foto con Peppa che ci ha salutato e ringraziato di essere andati a trovarla.20180817_113607

Fuori dall’abitazione, appena sopra una salita, si trovavano le classiche pozzanghere dove poter saltare, in questo caso erano tappeti elastici a forma di pozzanghere dove poter realmente saltare, mentre nel cartone sappiamo essere invece piene zeppe di fango.
Svariati sono gli spettacoli sparsi qua e là per il parco a diverse ore della giornata.
Siamo riuscite a vedere LadyBag e ad assistere allo spettacolo dei Pigiamask e così ci siamo uniti alla marea di gente già presente nell’area spettacoli adiacente al laghetto artificiale. Dopo un breve spettacolo dove i personaggi del cartone mostravano i loro poteri, ci si metteva in fila per poter fare una foto con Gufetta, Geco e Gatto Boy. I bambini erano agitatissimi dall’emozione e quando finalmente hanno potuto abbracciarli, è scattato il momento vergogna ed è stato difficile prenderli in pose normali ma alla fine qualche scatto siamo riusciti a portarlo a casa.E loro sono stati contentissimi!!!!20170824_143011

20180817_174221Un’altra attrazione che i bambini hanno adorato è sicuramente stato il paese di Masha ed Orso, con riproduzioni a grandezza quasi naturale, dei personaggi e delle loro case, erano veramente bellissimi!!20180817_123702

E’ una giornata faticosa per noi genitori ma la stanchezza è ricompensata dalla loro gioia e felicità nel correre tra le stradine del parco e salire sulle giostre.
Leolandia è sicuramente un parco a misura di bambino, non lontano da casa e…ecco, all’ingresso i ragazzi che accolgono ti ricordano che si può tornare il giorno dopo senza pagare l’ingresso, è una soluzione alla quale avevamo pensato ma abbiamo poi optato per una tirata in giornata, più che fattibile. Se invece uno vuole visitare il parco con calma, sul sito sono segnalati gli hotel in convenzione con il Parco.

ALLORA BUONA LEOLANDIA A TUTTI!!!!!